“TURISTI, SCIANTOSE E ‘NU BABBÀ...” LE ATMOSFERE E LE MUSICHE IMMORTALI DI NAPOLI

AL TEATRO PETROLINI UNA COMPAGNIA DI GRANDI INTERPRETI E MUSICISTI CI CONDUCE PER MANO NEL VARIETA’ NAPOLETANO

di Vito Bruschini07/05/2018
Visto e recensito
TURISTI E SCIANTOSERoma. A Testaccio, al Teatro Petrolini, nel cuore di Roma, fino a domenica si possono rivivere le atmosfere romantiche e divertenti del popolo napoletano.

Una compagnia di valenti attori, musicisti, comici e cantanti hanno ideato questo originale spettacolo dal titolo “Turisti, sciantose e ‘nu babbà...”.

Realizzato con il classico stile dell’antico varietà, dove si formarono tutti i grandi cantanti e comici degli anni Sessanta, assisteremo a una serie di macchiette, esilaranti gag, comiche scenette alternate a brani musicali immortali cantanti da due stelle del varietà: Valerio Aufiero e Emanuela Mari. Aufiero, originario di Salerno è una vera star nella sua terra e la sua voce tenorile ci riporta alle sonorità di un Gigli o di un Venturini.TURISTI E SCIANTOSE

Gli fa da contraltare la simpaticissima e spigliata Emanuela Mari che ha vestito i ruoli delle più famose sciantose dell’epoca da Ninì Tirabusciò in su, mossa compresa.

Indimenticabili i monologhi di Noemi Giangrande. Bellissima attrice, ha partecipato al concorso Miss Italia, che ha interpretato con grande bravura, coinvolgendo il pubblico attento e divertito, personaggi di donne descritte in alcune delle canzoni napoletane più famose, come Zazà, l’iinamorata che taglia la corda facendo perdere le sue tracce a Isaia o la fidanzata di ‘na sera ‘e maggio che dopo aver detto “sì” al suo compagno tiene il coraggio di mollarlo. Imperdibile è la storia della giovane napoletana che, mette al mondo un bimbo di colore, dopo aver fatto l’amore con un americano. “Gira e rigira sempre nero è”. Bravissima Noemi nel recitarla e bravissimi i cantanti e ballerini a coreografarla.

L’idea, ma anche i testi dell’intero spettacolo, sono di Salvatore Scirè che tra l’altro fa anche da spalla alla colonna portante dello spettacolo: Raffaele De Bartolomeis. Un comico di cui sentiremo presto parlare per la sua presenza scenica e la battuta sempre pronta, soprattutto quando interagisce con il pubblico, com’è nella classica tradizione del varietà.

TURISTILo spettacolo è arricchito dalle coreografie di Fabiola Zossolo che con grazia e leggerezza fa da contrappunto ai personaggi in scena.

Il tutto è accompagnato al piano dal valente Maestro Fortunato D’Arrigo.

Insomma si trascorre un’ora e mezza in allegria, ma anche emozionandoci, ascoltando brani che fanno parte ormai della nostra cultura. Che cosa vogliamo di più dal teatro?

Un solo rammarico: la compagnia sarà in scena fino a domenica (compresa) quindi gli appassionati dovranno affrettarsi per non lasciarsi sfuggire uno spettacolo davvero piacevole e unico.
 
TEATRO PETROLINI – Via Rubattino, 5 – Roma (Testaccio) – tel. 06.5757488
Dal 10 al 13 maggio 2018 , tutte le sere alle h 21.   

Richiesta Informazioni













Articoli PATRIMONI