PREMIO GIALLOLATINO, A SABAUDIA TRE GIORNI CON LA GRANDE NARRATIVA NAZIONALE

PER LA PRIMA VOLTA VERRÀ AGGIUDICATO IL PREMIO PER ROMANZI EDITI E INEDITI

Global Press Italia14/08/2019
Premio letterario
giallolatinoSabaudia. Il Festival giallolatino, giunto alla tredicesima edizione, si svolgerà a Sabaudia dal 18 al 20 agosto. Saranno tre giornate intense, che vedranno per la prima volta l’aggiudicazione del premio giallolatino, riservato ai romanzi editi e inediti. Infatti, Gian Luca Campagna, ideatore e direttore del festival, ha varato la prima edizione del concorso di narrativa per romanzi grazie alle capacità tecniche di Cristina Marra, presidente della giuria, e al lavoro di coordinamento di Federica Lombardozzi Mattei, segreteria del concorso letterario e giurata doc. L’evento, organizzato dall’agenzia Omicron, gode del patrocinio della Provincia di Latina e del Comune di Sabaudia.
 
Dopo dodici edizioni senza mai lasciare Latina (infatti per la prima volta il Festival non toccherà il capoluogo pontino), la scelta su Sabaudia non è stata comunque casuale, sintetizzando l’identikit del territorio pontino. La città fondata nel 1934 resta la perfetta sintesi dell’architettura del ‘900, della ‘città nuova’ sorta per la bonifica idraulica delle Paludi Pontine durante il Fascismo, per la sua archeologia preromana e romana, per il suo patrimonio naturale inestimabile, per il mito che rappresenta in nome di Odisseo e Circe, per gli uomini e donne simbolo di cultura che hanno rappresentato il Novecento letterario.
 
“La mission del Festival giallolatino sin dal suo primo vagito è stata proprio quella di promuovere la cultura letteraria attraverso il territorio e il territorio attraverso la cultura. In questa edizione c’è un cambio di stagione, l’estate, e di location, perché la nostra nuova casa saranno le dune e gli scogli cantati da un aedo come Omero, amate da Pasolini, Moravia, Maraini, Montanelli, questo perché restiamo convinti che soltanto la bellezza ci potrà salvare” ha dichiarato il direttore del festival Gian Luca Campagna.
 
Nella XIII edizione è stato approntato un programma di impatto nazionale e di alto profilo contenutistico, privilegiando alcune tematiche, scegliendo come location il buon nome di Sabaudia e del Circeo, un territorio che ha vissuto fasti letterari di primissimo rilievo e che si appresta a occupare nuovi spazi culturali, accanto agli incontri con gli scrittori che si apriranno alla gente in piazza per la prima volta è stato indetto un concorso di narrativa nazionale, che ha visto una giuria qualificata valutare i romanzi in gara.
 
"Presiedere un premio letterario è un'esperienza entusiasmante e di grande responsabilità e ringrazio chi mi ha voluta al premio giallolatino all'interno del prestigioso festival diretto da tredici anni da Gian Luca Campagna e che valorizza il territorio in nome della cultura. Il premio che ha una giuria popolare, una tecnica e una composta da giornalisti, ha valutato i migliori tra i tanti romanzi in gara nella massima trasparenza e punterà a dare riconoscimenti alle voci più nuove e alte del panorama del genere e io come presidente sono certa che a vincere sarà la buona narrativa di qualità" ha dichiarato Cristina Marra, presidente della giuria del concorso letterario, giornalista esperta di noir e organizzatrice di eventi  e festival dedicati al genere poliziesco.
 
 
IL CALENDARIO DELLE GIORNATE.
 
Domenica 18 agosto ore 18.30 . Via Casali di Paola, 6 . Sabaudia
PREMIO GIALLOLATINO – Nella tenuta della Proprietà Scalfati, sul lago di Paola, presentazione del Festival del giallo e noir Giallolatino, giunto alla tredicesima edizione, ideato da Gian Luca Campagna. Per la prima volta è stato bandito il premio di narrativa per romanzi editi e inediti: verranno presentati gli autori che si sono aggiudicati alcuni premi e altri che sono in gara per aggiudicarsi il premio giallolatino. Il premio della critica è andato ad Alessandro Maurizi con ‘Roma e i figli del male’, il premio della giuria popolare a Igor De Amicis con ‘La settima lapide’, il premio dei giornalisti ad Andrea Cotti con ‘Il cinese’, il premio sezione romanzi inediti a Maurizio Mos, che verrà pubblicato dalla casa editrice DrawUp. In gara per il premio giallolatino Angelo Petrella con ‘Fragile è la notte’, Giulia Seri con ‘Sotto il suo occhio’, Lenz Koppelstatter con ‘Omicidio sul ghiacciaio’. Chi vincerà questa prima edizione?
 
Lunedì 19 agosto ore 21 . Piazza del Comune. Sabaudia
DELITTI DI PROVINCIA - Non è solo questo il grande dilemma che dovrebbe investire chi vive il Bel Paese, l’eterna lotta tra Bene e Male tra le forze dell’ordine e la grande (e piccola) criminalità, tra quella organizzata e quella dei disperati pesci piccoli, esiste non solo nelle metropoli ma si sviluppa nelle pieghe sociali della provincia italiana, amplificando un malessere forte che continua a condurre a quella deriva sociale che tocchiamo e viviamo nel quotidiano. Saranno scrittori d’eccezione, addentro alla cronaca, al tessuto sociale ed economico come Piera Carlomagno, autrice de ‘Una favolosa estate di morte’, Letizia Vicidomini, autrice de ‘Lei era nessuno’, Antonio Scarsella col romanzo ‘Ama come se domani dovessi odiare’, Enrico Luceri, uno degli eredi del giallo classico, con ‘Lo sguardo dell’abisso’. Moderano Giorgio Bastonini, Alessandro Vizzino e Mauro Nasi.
 
Martedì 20 agosto ore 21 . Piazza del Comune . Sabaudia
LE TRAGEDIE DEL ‘900 - In nome del ‘Mai Più’ un incontro sui drammi del secolo scorso. Dal dramma degli esuli italiani dopo le purghe titine raccontato da Diego Zandel, esule fiumano, a Paolo Tagliaferri col romanzo ‘Io mi chiamo Miguel Enriquez’, che tratta dell’orribile dramma dei desaparecidos in Cile dopo il golpe di Pinochet, alla giornalista Patricia Mayorga, autrice de ‘Il Condor nero’, giornalista e scrittrice che si batte per i diritti umani. Si affronteranno vari temi che vanno dai diritti umani al diritto positivo, incastonato all’interno delle leggi e degli ordinamenti degli Stati. Arricchiscono questo parterre d’eccezione Nicola Viceconti, scrittore della memoria votato al recupero del Nunca Màs dei desaparecidos dell’America Latina, che presenterà il suo ultimo ‘Nora Lopez. Detenuta N. 84’, ed Ernesto Berretti, autore del romanzo ‘Non ne sapevo niente’, ambientato e dedicato invece al dramma dei Paesi dell’Est europeo. Conduce Gian Luca Campagna e Diego Zandel.

Richiesta Informazioni













Articoli LETTERATURA