“MAI UNA GIOIA... MA CHI TE L’HA DETTO!!!”... MA CHE RISATE

LA NUOVA COMMEDIA DI MARIO SAPIA AL SAN GENESIO

di Salvatore Scirè30/05/2018
Visto e recensito
san genesioRoma. Al Teatro Sangenesio è andata in scena una simpatica commedia dal titolo molto eloquente: “Mai una gioia... ma chi te l’ha detto!!!”. Ovvero, un messaggio di ottimismo di impronta tipicamente partenopea, firmato da Mario Sapia, al suo debutto come autore e come regista.

La storia ci narra le vicende di una famiglia napoletana trapiantata a Roma, in cui Gigi, il figlio, cerca lavoro, ma evita accuratamente di trovarlo; Maria, la madre vedova,  tra candelotti e foto ricordo, crede al malocchio che li perseguita e di nascosto si fa venire una fattucchiera a domicilio, la maga Chantal; la sorella Chanel fa la modernista della situazione; e la zia Marisa è praticamente una specie di ninfomane assatanata; più una coppia di personaggi “strani”, Gianni e Pinotto, la cui vera funzione, ovviamente,  si rivelerà alla fine, nelle cosiddette sorprese.

Una commedia nel complesso fruibile e piacevole, soprattutto grazie alla caratterizzazione dei personaggi.
Mario Sapia dà vita al classico napoletano stereotipo, mentre Antonella Arduini si cimenta con buoni risultati nei panni della mamma partenopea. Chanel è interpretata da Laura Ranghi. Giò Di Colore è Gianni, il personaggio misterioso,che viene quasi ghermito dalla zia Marisa, egregiamente resa da una bravissima Francesca Di Cataldo. La maga Chantal apulo-parigina, truffatrice... ma non troppo, è Fabiana Gilardini, mentre Antonello Toti è un divertente Pinotto.san genesio

Per quanto riguarda il testo, risulta sicuramente divertente, anche se un po’ troppo semplice nella sua evoluzione. Per essere un’opera prima, va bene così. Lo stesso dicasi per la regia.
Complimenti a Mario Sapia per aver affrontato un’impresa non semplice.
 

Richiesta Informazioni













Articoli Local