IL TRIBUTO A MASSIMO TROISI DI GEPPI DI STASIO

IN OCCASIONE DELLA PRIMA DI “MÒ ME LO SEGNO”, I “POSTINI SALVA-CUORE” HANNO GIRATO PER LA CITTÀ NEL RICORDO DELL’INDIMENTICATO ARTISTA

di G.F.13/03/2019
Tributo
geppi di stasio massimo troisi mo me lo segnoRoma. Il prossimo 4 giugno sono esattamente 25 anni che è venuto a mancare Massimo Troisi. Per onorare questa ricorrenza e rinnovare il ricordo di questo grande artista, Geppi Di Stasio ha scritto e diretto uno spettacolo, andato in scena recentemente al Teatro delle Muse di Roma, dal titolo “Mò me lo segno”.

Con questa commedia Di Stasio ci ha fatto rivivere quelli che sono stati i pensieri di Massimo Troisi, le sue idee, il suo essere artista. Lo spettacolo, attraverso l’incontro ideale tra Troisi, interpretato dallo stesso Di Stasio e Neruda, interpretato da Carlo Badolato, ha messo in evidenza tutte le loro affinità, in particolare l’appartenenza al mare, che sempre fu forte in entrambi, e la passione per le donne. geppi di stasio massimo troisi mo me lo segno

Veramente commoventi e significativi i momenti musicali eseguiti al piano da Emiliano Federici, che sono stati un ulteriore omaggio all’indimenticabile Pino Daniele, accompagnati calorosamente da tutto il pubblico.

Importanti anche i confronti tra donna del nord e donna del sud, impersonate da Roberta Sanzò e Alida Tarallo, che riflettono gli stereotipi a esse legate anche in maniera ironica: la prima emancipata e composta, la seconda forse meno rigorosa, ma più passionale.

Un applauso dopo l’altro e tante risate in un viaggio rivissuto attraverso citazioni, immagini e canzoni. Nelle prime file alcuni familiari del celebre attore, ma ad affollare la platea anche numerosi personaggi tra i quali: Lino Patruno, Alex Partexano, Gabriele Marconi, Patrizia Tapparelli, Luciana Frazzetto con Massimo Milazzo, Conni Caracciolo, le bellissime Linda Collini e Barbara Clara (tra le protagoniste di Centovetrine), Magico Alivernini, Anthony Peth, Giò di Giorgio, Milena Stornaiuolo, Simonetta Rinaldi, Antonello De Pierro e i numerosi ciclisti dell’associazione “Pedalando nella storia”, capitanati da Andrea Perugini, che si sono resi protagonisti di un evento speciale.

geppi di stasio massimo troisi mo me lo segnoNella giornata del debutto, coincidente con la festa di San Valentino, si sono trasformati in “Postini Salva-Cuore” portando in giro il ricordo di Troisi per ribadire alle coppie l’importanza dell’amore per la vita e il valore di una corretta prevenzione per la salute del cuore. In definitiva uno show carico di emozioni che ha coinvolto il pubblico dall’inizio alla fine, nel ricordo di un mito senza tempo, Massimo Troisi.
G.F.

Richiesta Informazioni













Articoli LETTERATURA