GABRIELLA DEODATO, OVVERO TRE DONNE IN UNA!

FOTOGRAFA, POI MODELLA E TRUCCATRICE PROFESSIONISTA...COSA FARA' DA GRANDE?

di Salvatore Scirè17/02/2021
Intervista
gabriella deodatoRoma (foto di Gaetano Cucinotta). . Non è facile parlare di Gabriella Deodato, personaggio poliedrico e di grande forza creativa, oltre che di indubbio charme. Nata a Roma nel 1980 (già è un fatto positivo che non si nasconde gli anni!!!), a 18 anni, si trasferisce a Parigi dove consegue, dopo 3 anni di studi, il Diploma presso la nota Scuola di Fotografia Icart Photo.

Nel 2005, entra a pieno titolo in contatto con il mondo del cinema ed inizia a scattare foto di scena. Inoltre, ha collaborato con diversi cataloghi di moda e cataloghi storico-artistici.

Ha già al suo attivo 3 mostre personali ed una collettiva; più due pubblicazioni: Luce Q.B. Ricette d'aMore (2015) e Amore Q.B. Ricette di Luce (2016).

Nel frattempo, guardandosi allo specchio, si rende conto di essere molto bella e affascinante (secondo me lo sapeva benissimo da sempre!!!!). Un modo simpatico per dire come un bel giorno abbia deciso di “passare il Rubicone” e di proporsi anche come modella, avvalendosi della proficua collaborazione di validi colleghi.

Nel 2020 diventa anche truccatrice professionista, conseguendo il relativo diploma con Stefania d'Alessandro (Roma).

Il suo sito professionale è: http://www.gabrielladeodato.com

Ovviamente è presente su Facebook con una bella pagina: Gabriella Deodato Photography
Il suo studio si trova nell’incantevole Via Giulia, dove riceve solo su appuntamento. E noi siamo stati ovviamente ricevuti, per scambiare quattro chiacchiere “tra colleghi”, visto che io, oltre che fare il giornalista, continuo ancora a scattare come fotografo!
 
D: E’ arduo presentarti: ti ho conosciuta come fotografa, poi ti ho visto nel ruolo di fotomodella, stamattina apprendo con sorpresa che sei anche una truccatrice professionista (oggi è trendy dire MUA!). Tu come ti definiresti, se dovessi presentarti?
R: Se dovessi presentarmi, mi definirei come una persona con una gran voglia di mettersi in gioco e di apprendere il più possibile da questa vita.
Nasco fotografa, ma da un paio d'anni poso anche come fotomodella (puoi vedere i miei lavori su http://www.gabrielladeodato.com, gallery "My portraits" oppure su Instagram miss utopia 24); e da un anno sono anche truccatrice professionista e acconciatrice.
Diciamo che ho sposato l'obiettivo fotografico sia da una parte che dall'altra.
 
D: Cominciamo dall’inizio: innanzi tutto, dove sei nata? A Roma?
R: Sono nata a Roma, ma avendo un padre diplomatico, ho viaggiato tutta la vita. Infatti ora ho un unico desiderio: muovermi il meno possibile!!!
 
D: Formazione?
R: Mi sono diplomata a Parigi alla Icart Photo. Ho iniziato facendo da assistente a fotografi vari, poi ho fatto esperienza come fotografa di scena, ed infine ho scelto prevalentemente la via del ritratto.
 
D: Come hai scoperto la fotografia?
Da sempre, la Fotografia è la mia passione, e la mia vocazione.
 
 
D: Quando hai capito che potevi essere anche tu il meraviglioso soggetto da fotografare? Capace di dare emozioni, sensazioni, scariche elettriche e via discorrendo?
R: Ho deciso di passare dall'altra parte dell'obiettivo fotografico, come fotomodella, per caso e pian piano. Ho iniziato con il ritratto e a poco a poco sono passata al glamour e al nudo artistico ma solo con determinati fotografi.
Diciamo che questa evoluzione è andata di pari passo con la mia consapevolezza di donna.
 
D: E il trucco?
R: Il trucco e l'acconciatura sono stati una naturale conseguenza: per anni mi sono avvalsa, sia da una parte che dall'altra dell'obiettivo, di truccatrici e ho anche dato parecchio lavoro ad altri.
Un anno fa, ho deciso che era giunto il momento di fare tutto da me.
Quindi ad oggi, ho 3 mestieri in mano, in quanto trucco e capelli viaggiano anche autonomamente ed indipendentemente dai book che eseguo.
 
D: Dovendo scegliere, cosa ti piace di più?
R. Non saprei scegliere, mi piace tutto ciò che faccio e mi ritengo una donna molto fortunata ad aver potuto fare della propria passione un lavoro (anche se nessuno mi ha mai regalato nulla).
 
D: Ho letto giorni fa un tuo post su Facebook, in cui tu spieghi come ti prepari a realizzare un book: con un incontro preliminare.  Ci puoi riassumere cosa intendi con questo termine; e poi come programmi il book, quali location preferisci, ti trovi meglio con luce ambiente o con luce artificiale ?
R: Per quanto riguarda il mio modo di lavorare lo definirei molto empatico e prevalentemente psicologico. Amo definire i miei book come abiti su misura; lavoro prevalentemente con le donne e racconto le loro storie di vita.
Non scatto mai senza prima aver conosciuto la persona, faccio per l'appunto un pre-colloquio (un caffé e una chiacchierata con la persona) anche per instaurare quel minimo di fiducia necessaria ad un risultato ottimale. Mi dedico. Ascolto.
Si decide insieme che set fotografico creare, e decisamente preferisco la luce naturale.
 
D: Preferisci fotografare donne o uomini?
R: Preferisco fotografare le donne, in quanto piu' scenografiche e trasformiste.
 
D: Parliamo di te, come modella: come è nata l’idea: è antecedente o posteriore alla Gabriella fotografa?
R: Nell'ordine: nasco come fotografa, proseguo come modella e poi divento truccatrice.
 
D: Io ho sempre sostenuto che tra fotografo uomo e modella si instaura un rapporto “erotico” cerebrale: da un lato voyerismo e dall’altro esibizionismo. Tu che ne pensi, nel duplice ruolo?
R: Per quanto riguarda il rapporto fotografo e modella posso dirti che da modella metto una enorme distanza fra me ed il fotografo. Piu' la foto è erotica, più sono lontana.
 
D: Domanda a piacere e relativa risposta: un pensiero! 
R: Per concludere, volevo fare un cenno al concetto di autostima.
Farsi fotografare significa mettersi in gioco, e di fronte all'obiettivo si approfondisce la conoscenza di se'.
Consiglio almeno una volta nella vita un book a tutte le donne, per scoprirsi e riscoprirsi.
Grazie per avermi dato modo di parlare del mio lavoro.
 
E a questo punto, per concludere ammiriamo le foto, che abbiamo scelto e raccolto in due album distinti: Gabriella fotografa e Gabriella modella. Chissà: magari un giorno scatteremo insieme, ma è meglio se la modella la fai tu!
Complimenti e... alla prossima!

Richiesta Informazioni