ANTONELLO AVALLONE FA IL MIRACOLO E IL TEATRO FLAIANO RIAPRE IL SIPARIO

DOPO LA CHIUSURA DEL TEATRO DELL’ANGELO ECCO DAL CILINDRO DI AVALLONE LA NUOVA STAGIONE DEL FLAIANO

di Salvatore Scirè30/06/2018
Teatro
STAGIONE TEATRO FLAIANORoma. Antonello Avallone è una delle prime persone che ho conosciuto molti anni fa, quando mi sono accostato al mondo del teatro. Ricordo che lo ammirai moltissimo in una commedia classica napoletana (forse di Scarpetta...)  al Teatro La Scaletta, uno spazio che all’epoca era ancora in vita al Collegio Romano.

Ne ebbi subito un’ottima impressione, come artista di valore. Poi lo seguii nei suoi itinerari teatrali: ricordo ancora l’avventura di Testaccio, al Teatro dei Cocci!  Quando questa struttura fu abbattuta per far posto al nuovo mercato, Avallone non volle demordere e creò il Teatro dell’Angelo, dove “ha resistito” per una decina di anni (vado a memoria, ma con beneficio di... inesattezza!). Quest’ultimo spazio ha purtroppo chiuso i battenti circa un mese fa.

E Antonello Avallone, con ammirevole caparbietà, ha voluto ripartire da un altro luogo della cultura, il Flaiano, teatro ormai storico; un piccolo gioiello alle spalle di Palazzo Altieri, dove abitava la grande Anna Magnani, a due passi dal mio amato Liceo Visconti... Insomma, una scelta che tocca il cuore del vostro cronista. E i lettori non me ne vogliano se stavolta scrivo in prima persona.
Antonello Avallone, in un breve volgere di tempo, ha allestito la stagione inaugurale 2018-2019, che si presenta di tutto rispetto.

Dal 20 settembre al 14 ottobre lui stesso sarà in scena con un classico di Peppino De Filippo, “Non è vero ma ci credo”.

Dal 25 ottobre all’11 novembre ci riproporrà “Novecento”, di Baricco, per lasciare poi il palco a “Odissea Penelope” di Giuseppe Argirò, con Iaia Forte.

Dal 6 al 16 dicembre sarà in scena Giuseppe Manfridi con “Il discorso del capitano”, appartenente al filone calcistico dell’autore (regia di Claudio Boccaccini).STAGIONE TEATRO FLAIANO

Come da tradizione, per S.Stefano, ovvero il 26 dicembre, ancora Antonello Avallone debutterà  proponendo “La fortuna con la F maiuscola”, di A.Curcio & E.De Filippo: al suo fianco la grande Maria Cristina Fioretti. Resteranno in scena fino al 20 gennaio.

Dal 5 al 17 febbraio Paolo Triestino presenterà una sua opera, “Note di cioccolata”, che lo vedrà in scena con Giovanni Baglioni.

Dal 21 febbraio al 10 marzo, Gennaro Duccilli presenta “Dr. Jekill & Mr. Hyde” di Stevensons, cui seguirà, dal 21 marzo al 7 aprile, un “Omaggio a Ennio Flaiano”, a cura dello stesso Avallone.

Dal 9 al 26 maggio, sul palco del Flaiano arriverà “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”, una bella e arguta commedia scritta e diretta da Rosario Galli.

Come si può vedere, la proposta comprende un programma intenso, vario e per tutti i gusti.
Non possiamo che augurare di tutto cuore ad Antonello il meglio e grande successo in questa sua nuova avventura. Se lo merita proprio!
 
                                                                                      

TEATRO FLAIANO

Via Santo Stefano del Cacco, 15 (p.zza Argentina)  00186 - Roma 

tel. 06/37513571 - 06/37514258    info.teatroflaiano@gmail.com

Direttore artistico Antonello Avallone


Richiesta Informazioni













Articoli PATRIMONI