banner
banner
banner
banner
COMACCHIHO Nero-Laguna_cover-FB-10

“COMACCHIO BOOK FESTIVAL”, DAL 28 AL 30 APRILE IL FESTIVAL DEL LIBRO GIALLO IN LAGUNA

133
banner

COMACCHIO – Sarà un mese all’insegna del noir quello in arrivo a Comacchio. Dal 28 al 30 aprile, infatti, si terrà Nero Laguna Comacchio Book Festival, il festival del libro giallo promosso dal Comune di Comacchio e dalla Biblioteca “L.A. Muratori”, in collaborazione con l’Istituto Beni Culturali dell’Emilia Romagna e con la direzione artistica di Marcello Simoni. Già inserito tra le attività previste nel dossier di candidatura che ha permesso a Comacchio di arrivare tra le prime tre città finaliste al titolo di Capitale Italiana della Cultura 2018, la rassegna è stata presentata questa mattina presso il giardino del nuovo Museo Delta Antico alla presenza del Sindaco Marco Fabbri, dell’Assessore alla Cultura Alice Carli, dello scrittore Marcello Simoni, del dirigente Roberto Cantagalli, dei responsabili della Biblioteca “L.A. Muratori”, Davide Tomasi e Anastasia Rizzoni, e del video maker di Delta Cinematica, Maurizio Cinti.

Si parte, dunque, venerdì 28 aprile alle ore 17 in Piazzetta Trepponti, dove proprio Simoni aprirà ufficialmente in festival. Alle 18:30 appuntamento con i primi due ospiti della rassegna, Guido Conti e Carlo A Martigli, mentre alle 21 nel giardino del Museo Delta Antico avrà luogo la proiezione del film “L’uomo che non c’era” dei fratelli Coen. Sabato 29 si ricomincia sempre alle 17 in Piazzetta Trepponti con le signore in noir, Barbara Baraldi, Cristina Marra e Marilù Oliva, mentre alle 18:30 spazio ai maestri del giallo italiano, Carlo Lucarelli e Maurizio De Giovanni. Alle ore 21, nel giardino del Museo Delta Antico avrà luogo la proiezione del film d’animazione “Il libro della vita” di Jorge Gutierrez. L’ultima giornata di incontri si svolgerà sempre in Piazzetta Trepponti a partire dalle ore 11 con gli “Editori sull’acqua”, mentre al pomeriggio Franco Forte e Matteo Strukul racconteranno “I misteri della storia”. Concluderà il festival, Roberta Bruzzone che, alle 18:30, porterà il pubblico direttamente “Sulla scena del crimine”.

Previsti anche due incontri con le scuole del territorio che in Sala Polivalente S. Pietro avranno l’occasione di incontrare due degli ospiti della rassegna, Barbara Baraldi e Carlo A Martigli, ma che già da oggi saranno pienamente coinvolte nel contest che vedrà impegnanti gli studenti nella realizzazione di veri e propri racconti gialli.

Tante anche le iniziative collaterali che coinvolgeranno tutto il centro storico. Presso l’Antica Pescheria sarà visitabile gratuitamente l’esposizione fotografica in tema noir a cura di Diego Zanella e avrà sede la “Libreria del Festival” a cura di Libreria le Querce e Cartolibreria Spadoni. In Piazza Folegatti, invece, si terranno esposizioni di libri gialli e incontri con gli autori per quella che sarà la Fiera della piccola e media editoria. Infine, rimarrà aperta al pubblico a Palazzo Bellini la mostra “Lettere da Pompei. Archeologia della scrittura”, organizzata in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

“Quello che vogliamo è far uscire la biblioteca dalle proprie mura e permettere alla comunità di avvicinarsi alle sue attività – ha spiegato Anastasia Rizzoni – Avendo avuto praticamente la stessa idea con Marcello, la collaborazione con lui è stata da subito naturale e ci ha permesso di creare un progetto che ha ottenuto il finanziamento dell’Istituto Beni Culturali. Inoltre, l‘entusiasmo attorno a questa rassegna è talmente cresciuto che addirittura Barbara Baraldi, e questa è una bellissima notizia, ha deciso di presentare il suo ultimo romanzo, in uscita con la casa editrice Giunti, proprio qui a Comacchio durante il festival”.

Soddisfatto anche il direttore artistico Marcello Simoni: “Qui a Comacchio ho trovato persone veramente sensibili a realizzare iniziative belle come questa. Il noir è un genere in forte crescita tra i lettori italiani, perché stimola la fantasia e perchè per certi versi ha anche una funzione sociale. Spero, quindi che questa edizione del Comacchio Book Festival non possa essere che la prima di tante e che riesca a diventare un appuntamento fisso per questo territorio”.

“Non possiamo che ringraziare chi ha lavorato per questo progetto, ma soprattutto Marcello che, in maniera del tutto gratuita, ha messo a disposizione la sua esperienza e la sua rete di relazioni. Una cosa che non era affatto scontata – ha spiegato il Sindaco Marco Fabbri – Questa rassegna, così come l’apertura del Museo nel quale ci troviamo, è il segno che la spinta a mettersi in gioco per la candidatura a capitale della cultura abbia significato molto per questa comunità”.

“La nostra idea di biblioteca è quella di uno spazio aperto, attivo, della comunità – ha voluto concludere l’Assessore Carli – e questo festival mira a diventare una vera e propria invasione di libri per tutto il centro storico di Comacchio”.

 



Related Articles & Comments

  • banner

Leave a Comment

Popular tags

auto blu Borsellino Canadà commedia crisi Cristina Marra euro europa GEPPI DI STASIO Gianni Clementi Hollande Italiani in fuga Jasmine Trinca Marco Cavallaro Martigli PAOLO BARNARD romanzo storico salvatore scirè TEATRO CONCIATORI TEATRO DELLE MUSE